Vit.En

Criteri di distribuzione

Introduzione

Nella difesa di una coltura da qualsiasi avversità, acquisisce una rilevanza fondamentale la distribuzione dei fitofarmaci. Nel concetto di lotta integrata, che limita l’utilizzo dei fitofarmaci, impone opportune zone di rispetto vietandone la distribuzione, massimizza l’importanza di ridurre l’inquinamento in generale, oltre una serie di altre norme atte alla salvaguardia dell’operatore, del consumatore e dell’ambiente (direttive CE 127 e 128 del 2009), anche le macchine irroratrici devono adeguarsi alla tendenza attuale.
Ciò ha favorito lo sviluppo di innovazioni tecnologiche negli ultimi anni, volte alla riduzione nell’utilizzo di agrofarmaci, non solo intesa come dose unitaria sulle parti da proteggere, bensì contenere al minimo perdite e dispersioni, ottimizzando pertanto la distribuzione [A].

Ricerca per Tag: Criteri di distribuzione

Ridurre i fitofarmaci in fase di distribuzione

Falchieri D. Millevigne, 2 - 2012 L'autore presenta tutte le metodologie a disposizione degli operatori preposti alla distribuzione dei fitofarmaci per ridurre l'impatto ambientale, secondo le nuove normative europee.

Perchè lavare le irroratrici

di Mario Tamagnone da Vitenda 2003 La manutenzione regolare e scrupolosa delle attrezzature del vigneto non va effettuata esclusivamente per una maggior efficienza. Il lavaggio delle irroratrici ad esempio, garantisce una maggiore efficacia [...]

Per tutti è tempo di agrometeorologia 2.0

Maurizio Gily Da Millevigne Un Convegno svoltosi a Barolo nel gennaio 2015 ha sottolineato l'importanza dell'agrometeorologia nella difesa del vigneto e nella programmazione degli interventi fitosanitari affinchè siano razionalizzati [...]

Distribuire senza deriva

Davide Giordano Da Millevigne (1) 2016 Nell'articolo si affronta il tema della riduzione dell'effetto deriva: quali cause ne incrementano l'effetto e come combatterla attraverso nuovi atomizzatori a recupero che tuttavia presentano delle [...]

Un buon recupero

Davide Giordano Millevigne (4) 2016 L'autore descrive il funzionamento degli atomizzatori a recupero, ovvero in grado di evitare inutili e nocive dispersioni nell'ambiente dei prodotti fitosanitari in eccesso.