Vit.En

Fenoli volatili

Fenoli volatili

Vinilfenoli ed etilfenoli sono responsabili di alcuni difetti organolettici nel vino.
Il-4 etilfenolo dona l’odore di stalla o sudore di cavallo ed è prodotto in seguito all’attività dei lieviti appartenenti al genere Brettanomyces, specie bruxellensis, in grado di formare alte concentrazioni di questo componente nel vino. Il Brettanomyces riesce a svilupparsi nei vini che non hanno portato a termine la fermentazione alcolica e presentano perciò zuccheri residui che vengono degradati dal microrganismo in etilfenoli.
Il 4-vinilfenolo provoca l’odore di vernice è prodotto dai lieviti S. cerevisiae attraverso la decarbossilazione enzimatica dell’acido p-cumarico.

 

Per saperne di più...

Nardi et al. 2012 - Difendersi dal Brettanomyces strumenti a disposizione dell'enologo

Lo Paro J.F. 2015 - Batteri lattici selezionati: controllo di Brettanomyces e precursolri varietali dei fenoli volatili

Ricerca per Tag: Fenoli volatili

Contaminazione da Brettanomyces: comparsa di fenoli volatili

di Donato Lanati, Dora Marchi Da Vitenda 2002 Questo microrganismo è presente sull'uva e provoca odori anomali e sgradevoli nel vino se non vengono attuate le procedure per evitarne la presenza e proliferazione, descritte in [...]

I controlli microbiologici

Simona Campolongo, Vincenzo Gerbi, Luca Coccolin Da Millevigne n. 2 2013 Stato dell'arte dei controlli microbiologici sul vino alla luce di un'enologia moderna e "tecnologica" per la prevenzione di difetti indesiderati.

Fenoli volatili e ammine possibile interazione

Claudio Gori Da Millevigne, 1 2015 Brettanomyces e fenoli volatili, così come le ammine biogene, costituiscono un rischio per il vino, sia in termini di tossicità e rischi per il consumatore sia per il pericolo di alterazioni [...]