Vit.En

Impianto

Introduzione

L'impianto del vigneto è un’operazione complessa che, salvo poche eccezioni, si fa ogni 15-60 anni (più frequentemente 22-35 anni) allo scopo di disporre di un vigneto efficiente e produttivo. Le considerazioni da fare sono moltissime e vanno fatte con molta attenzione, per non commettere errori difficilmente riparabili per tutta la durata dell’impianto. In modo molto approssimativo il costo di un nuovo vigneto varia da 25 a 35 mila euro/Ha (circa mille euro/ha di ammortamento all’anno senza considerare gli interessi) , con possibilità di incrementare tale cifra anche di molto quando ci siano necessità particolari di sistemazione del terreno. Conviene quindi che chi deve impiantare chieda consigli all’esperto e che l’esperto assuma tutte le informazioni possibili che si riferiscono al terreno da impiantare.

Per ulteriori approfondimenti si rimanda ai singoli capitoli dedicati.

Ricerca per Tag: Impianto

Meccanizzazione del vigneto: il 10-20% della superficie serve per le manovre

Di Claudio Corradi Da Vitenda 2012. Con una meccanizzazione sempre più diffusa e macchinari ingombranti si espone il rapporto tra superficie vitata e spazi di manovra necessari ad una circolazione agevole nel vigneto.

Materiali e tecniche per l'impianto

di Albino MorandoVignevini n. 10 1994Prima di procedere ad un nuovo impianto occorre considerare tutti gli aspetti che lo riguardano e fare scelte mirate, anche se apparentemente più costose, perchè queste riguarederanno l'intero [...]

Novità nella meccanizzazione per vigneto

da Vitenda 2015Due pagine dedicate alle moderne tecnologie da vigneto. Macchinari, lavorazioni, conduzione del vigneto, che apportino migliorie al lavoro degli operatori viticoli. Alcuni dei prototipi presentati sono stati premiati con [...]

L'impianto a "tendone" dell'uva da tavola

di Mario Colapietra. Viticoltura non vuol dire solo materia prima per il vino, e la coltivazione dell'uva da tavola rappresenta, soprattutto al sud, una valida alternativa e possibilità di differenziazione culturale. L'articolo [...]

Legature della vite ai sostegni

Morando A., Lembo S., Valagussa P. L'Informatore Agrario (17) 2000 Vengono esposti materiali tradizionali di origine vegetale e legacci sintetici o metallici adatti ad assicurare la vite ai sostegni

Gli innesti a marza primaverili della vite

Di Riccardo Castaldi Da Millevigne, 2 2014 L'autore descrive una tecnica specifica di innesto della vite da eseguire in primavera.

Il trapianto meccanico assicura omogeneità

Di Claudio Corradi L'articolo, pubblicato su Vitenda 2016, confronta la messa a dimora delle barbatelle a mano o con la trapiantatrice, anche GPS, illustrando pro e contro delle due procedure e varie considerazioni a carattere tecnico-economico.

Messa a dimora delle viti

Riccardo Castaldi Da Millevigne (3) 2016 Sono tanti i modi per la messa a dimora in campo delle barbatelle: a macchina con trapiantatrici, a mano in buca o trincea, con diversi tipi di forcella.   

Moncucco, reimpianto della vigna di Don Bosco

Presso la Cascina Moglia nel Comune di Moncucco (AT) è stata riallestita la vigna al cui impianto aveva partecipato Don Bosco da ragazzino. Il vigneto, con l'adiacente cascina ristrutturata, saranno meta di visite e pellegrinaggi da [...]

Estratto dal libro Vigna Nuova

Ecco un'estratto dal libro VitEn "Vigna Nuova"  di Albino Morando L'argomento trattato riguarda i portinnesti
Pagina: <<12
3
4>>