Vit.En

pigiatura

Introduzione

Lo scopo della pigiatura è quello di far fuoriuscire il mosto dalle bucce, per consentire la successiva torchiatura (vinificazione in bianco) o la macerazione (vinificazione in rosso). L’obiettivo è di rompere le bucce, senza però lacerarle. Allo stesso modo è importante che gli organi pigiatori non vadano a frantumare i raspi ed i vinaccioli, traumi che, inevitabilmente, causerebbero cessioni di acqua di costituzione e di tannini duri, sgraziati. Inoltre, in questo modo aumenta la produzione di feccia, sempre negativa.

Ricerca per Tag: pigiatura

Moderne tecnologie per il trasporto del pigiato

di Guido Dirani. Meno traumatica e stressante è la fase di pigiatura e di trasporto, maggiori sono le caratteristiche e le qualità peculiari che il mosto conserva. Il mondo della tecnica ci presenta alcune interessanti soluzioni illustrate [...]

Come pigiare l'uva.

di Morando A., Taretto E.Terra e Vita n. 39 1990 Si presentano le tecniche di ammostamento con le necessarie attrezzature e la loro convenienza.

Vinacce la pressatura e la sgrondatura

di Morando A., Taretto E.Terra e Vita n. 42 1990Si affrontano due fasi importanti del processo di vinificazione con attenzione differente nei casi di vini rossi e bianchi.

Novità enologiche Vitenda 2015

Da Vitenda 2015 uno spazio dedicato alle moderne tecnologie applicate alla produzione e al confezionamento del vino. Bag in box "innalzabile", un vaso vinario in cemento dalla forma inconsueta e una pigiatrice intelligente.