Vit.En

Sistemazioni di collina

Sistemazioni di collina

Tolte ormai poche eccezioni di alberelli bassi privi di sostegno, la coltivazione della vite presuppone l’appoggio su un’impalcatura che quasi sempre è disposta su file. Si deve quindi decidere come disporre i filari in funzione delle caratteristiche superficiali del terreno, con l’obiettivo di favorire la meccanizzazione e ridurre i fenomeni erosivi. A seconda della pendenza, del tipo di terreno e clima si possono disporre i filari dall’alto in basso (rittochino), in traverso, a spina, a cavalcapoggio, a girapoggio (oggi raramente) e, nei casi estremi a ciglioni oppure a terrazze. Ogni sistemazione presenta vantaggi e svantaggi, ma alcune considerazioni sono basilari: ad esempio la disposizione a rittochino è tendenzialmente meno consigliabile se potatura verde e vendemmia sono manuali perché affatica molto gli operatori; il girapoggio è bello dal punto di vista estetico, ma presenta notevoli difficoltà di meccanizzazione e gestione dei sostegni; i ciglioni e le terrazze si realizzano solo quando non sono possibili alternative.

Quando la sistemazione comporta movimenti importanti di terreno è necessario richiedere le debite autorizzazioni agli organi competenti (Comune, Regione, Corpo Forestale, ecc.)

Ricerca per Tag: Sistemazioni di collina

Prima di impiantare sistemare il terreno.

Albino Morando, Simone Lavezzaro Dalla rivista Millevigne n. 4 del 2013 Tra le fasi che precedono l'impianto di un nuovo vigneto vi è la preparazione del terreno che deve tenere conto della pendenza, della presenza di frane ed [...]

Terrazzamenti di Valtellina

di Sandro Faccinelli. Le asperità del terreno non hanno mai fermato il lavoro del viticoltore e in Italia esistono zone a vocazione viticola alta quanto lo è la loro impraticabilità. Il lavoro dell'uomo nel corso dei [...]

Viticoltura eroica

Aldrighetti A., Bussi D., Crovara A., Foti S., Gallino F., Previtera R., Salvetti M. Da Vitenda 2017 Con il contributo di diversi autori si racconta di luoghi suggestivi in cui fare viticoltura di qualità è impresa ardua, come [...]