Vit.En

Ditiocarbammati

Introduzione

Hanno rappresentato la prima, importante, famiglia di fungicidi moderni, dotati di ampio spettro e per tale motivo affermatisi nella difesa di numerose colture da diversi patogeni (esclusi gli agenti del mal bianco).
Sono dei derivati dell’acido ditiocarbammico e, a seconda dei sostituenti inseriti nella loro molecola, sono riconducibili a due gruppi: alchilderivati e alchilenderivati. I secondi sono quelli utilizzati contro la peronospora della vite, inizialmente lo zineb, che è stato negli anni ‘60 affiancato e poi sostituito da mancozeb, mentre una minore diffusione hanno incontrato metiram e propineb, contemporanei del mancozeb. Essi presentano come effetto collaterale anche un’efficacia nei confronti di altre malattie fungine della vite quali escoriosi e black rot.

Ricerca per Tag: Ditiocarbammati

Nessun articolo disponibile per questo tag.