Vit.En

Funghi

Introduzione

Le malattie fungine costituisco la principale minaccia nei confronti della vite, solitamente la difesda vibne impostata per contrastare: la peronospora, l'oidio e la botrite.

Tuttavia non bisogna dimenticare le malattie causate da altri funghi che in alcuni aereali o in alcune annate possono determinare delle problematiche.

In allegato l'elenco dei fungicidiimpiegabili su vite da vino, tratto da “BDF banca dati agrofarmaci” di BDF srl (www.bdfagro.it)

Ricerca per Tag: Funghi

Alternanza di fungicidi nella lotta contro la peronospora in vivaio di viti innestate

di Morando A., Bosticardo V., Bosca P.Vignevini n. 10 1983Si è testata l'alternanza di antiperonosporici di contatto e sistemici in vivai con elevata umidità e portamento strisciante delle piante, condizioni che facilitano il [...]

Gli antibotritici in vigneto dodici anni di confronti.

di Morando A., Morando P., Bevione D., Serra M.Vignevini n. 6 1993Si riportano i risultati di una prova con quattro antibotritici dicarbossimidici condotta su Moscato bianco in Piemonte nel dal 1981 al 1992.

I fungicidi rameici, prodotti classici utilizzabili con successo in una viticoltura moderna

di Gullino M.L., Morando A.Vignevini n. 11 1984Confrontro tra l'utilizzo di ossicloruro di rame e calcio a confronto con mancozeb nella lotta alle malattie fungine della vite applicati durante l'intero ciclo o semplicemente in pre e post fioritura.

La peronospora cambia abitudini.

di Morando A., Lavezzaro S.Vignevini n. 5 2007Si illustrano i sintomi precoci, estivi e tardivi di Plasmopara viticola, per intervenire in modo adeguato anche in annate con inverni apparentemente poco predisponenti.

La peronospora della vite

di Morando A., Guercio P.Vignevini n. 4 1984I numerosi trattamenti per infezioni peronosporiche limitate sono ora sostituiti dalla lotta guidata che punta ad intervenire nelle fasi di effettivo pericolo, con fungicidi distribuiti razionalmente.

L'impiego del rame nei vivai di vite.

di Morando A., Gay G., Mannini F.Vignevini n. 5 1984Nel biennio 1983-84 è stata condotta un'inchiesta in settanta aziende vivaistiche distribuite sull'intero territorio nazionale per una panoramica sull'uso di vari gruppi di antiperonosporici.

Oidio, quello di sempre ma più pericoloso.

di MOrando A., Lavezzaro S., Sozzani F.Vignevini n. 3 2008Come riconoscere il mal bianco della vite e i metodi per contrastarlo in modo efficace.

Otto anni di prove antibotritiche su Moscato bianco con pyrimethanil.

di Morando P., Bevione D., Lembo S.Vignevini n. 5 1998Dal 1990 al 1997, in un vigneto di Moscato bianco in provincia di Cuneo, si è valutata l'efficacia di pyrimethanil contro la muffa grigia.

Prove di lotta contro il Marciume Acido del grappolo

di Morando A., Bosticardo V., Nebiolo P., Grasso C.Vignevini n. 10 1983Si è valutata l'influenza separata e congiunta delle lesioni sull'acino dovute a botrite e tignole nel favorire l'insorgenza del marciume acido e lìefficacia [...]

Riscopriamo i vecchi antiperonosporici.

di Albino Morando.Vignevini n. 4 1996Gli antiperonosporici tradizionali, rameici e non, sembrano vivere un momento di ripresa. Come distinguerli e scegliere il più adatto nella lotta alla peronospora.
Pagina: <<91011
12
131415>>