Vit.En

Introduzione

Introduzione

Se realizzare un vigneto costa mediamente da 25 a 35 mila euro, non è neanche trascurabile quanto si deve spendere annualmente per mantenerlo in efficienza. Per la verità, di solito, se si è speso di più all’impianto (o meglio, se si sono scelti materiali duraturi, di solito più costosi) la manutenzione incide poi in misura inferiore. La manutenzione ordinaria è quella relativa al ripristino dei sostegni (in percentuale elevatissima danneggiati dai mezzi meccanici, talvolta guidati con insufficiente accortezza e precisione), al ripristino delle viti morte (in questo caso, pur non mancando la causa precedentemente citata, assume talvolta proporzioni elevatissime la moria per Flavescenza dorata e, dal 12-15 anno d’impianto, anche quella dovuta al mal dell’esca. Ci sono poi gli interventi al terreno, soprattutto per il ripristino delle capezzagne erose dal transito dei mezzi meccanici (problema dei vigneti collinari).

Ricerca per Tag: Introduzione

Manutenzione del vigneto

di Albino Morando, Simone Lavezzaro, Gabriele Gallesio.Speciale apparso su L'Informatore Agrario. Tecniche e consiglio per la manutenzione ordinaria e straordinaria del sistema vigneto.Per gentile concessione de "L'informatore Agrario"

Il recupero dei vecchi vigneti

di Giancarlo Scalabrelli. Per una viticoltura sempre più votata all'eccellenza sono le viti adulte e vecchie ad offrire una produzione migliore dal punto di vista qualitativo e quantitativo. Però se le piante godono di ottima [...]