Vit.En

Nottue

Noctua spp.

Le larve possono risalire il ceppo nella fase di germogliamento e divorare le gemme, compromettendo la produzione. Sconsigliati gli interventi chimici mentre sono più efficaci un passaggio con la spollonatrice meccanica e la raccolta manuale notturna (di giorno preferiscono stare al riparo nel terreno o sotto foglie secche).

Ricerca per Tag: Nottue

Lepidotteri "minori" della vite in Italia

di Alberto Alma In Italia i lepidotteri ritenuti fitofagi “minori” sono una quindicina di specie appartenenti a nove famiglie. Seppur in numero ragguardevole raramente provocano danni seri alla viticoltura, ma possono comunque [...]

La problematica delle nottue nei vigneti

Dal "Notiziario Tecnico" della Fondazione Fojanini di Sondrio VITE - Anno XXV - N. 4- del 16.02.2015 Si presenta il problema delle nottue e le possibili soluzioni a disposizione dei viticoltori Fondazione Fojanini Via Valeriana, 32 - [...]

Prime esperienze di lotta alle nottue della vite in Piemonte con interventi chimici ed agronomici.

di Morando A., Gay G., Marenco G., Morando P.per Atti Giornate Fitopatologiche, 1994Alcuni insetticidi e due mezzi meccanici (zappatrice interceppi e spollonatrice) sono stati impiegati nella lotta alle nottue. Nel caso della spollonatrice si [...]

Germogli di vite rosicchiati da larve notturne.

di Albino Morando.Dalla rivista Bilancia 1976Metodi di lotta a nottuidi e geometridi.

Monitoraggio dei fitofagi del vigneto

Michele Vigasio Da Millevigne (2) 2016 Si elencano tutti i principali insetti potenzialmente nocivi per il vigneto, per i quali è indispensabile un attento monitoraggio al fine di non superare quella soglia, al di là della [...]