Vit.En

Poliaccoppiati

Caratteristiche

La struttura è resistente, estremamente leggera (3-4% rispetto al contenuto contro il 40% del vetro), poco ingombrante grazie alla forma parallelepipeda, adatta a contenere adeguatamente il vino per diversi mesi. A questo si aggiungono un costo dell’imballo contenuto, la possibilità di ricavare energia dalla sua distruzione, la facile manovrabilità, l’apertura senza attrezzi e, con le soluzioni più moderne, la possibilità di chiusura.
Per contro, è molto elevato il costo della linea di riempimento, quindi accessibile solo a grandi produttori; non si possono immettere vini frizzanti e l’immagine attuale è di un prodotto di qualità appena media.

Ricerca per Tag: Poliaccoppiati

Le scelte per il confezionamento. Corriere Vinicolo n. 27 1996

Bottiglie di vetro e contenitori di nuova generazione (poliaccopiati, bag in box, fusti e lattine).

I contenitori del vino alternativi al vetro

di Simone Lavezzaro, Stefano Gozzelino, Davide Morando Da Vitenda 2014 Estratto dal libro "Contorni del vino" di Viten ecco un sunto sui principali contenitori per vino alternativi al vetro: bag-in-box- kegs, lettine, poliaccoppiati.