Vit.En

Diserbo

Diserbo chimico

In Italia, il controllo delle infestanti tramite erbicidi risale alla seconda metà degli anni '60, ma era già utilizzato da alcuni anni in Francia, Svizzera e Germania, Paesi nei quali la pratica ha interessato quasi tutti i vigneti per oltre un trentennio. Invece da noi, il diserbo, in particolare quello totale ottenuto con prodotti residuali (antigerminello), ovvero da distribuire prima della nascita dell’infestante, è stato limitato a poche zone viticole dove le pendenze elevate impedivano qualsiasi transito di mezzi meccanici. Nello stesso periodo si è diffuso l’impiego dei disseccanti dipiridilici (diquat e paraquat e loro miscele) diventati in seguito i diserbanti più utilizzati nel mondo (su altre colture), ma per fortuna abbandonati quasi del tutto in viticoltura, causa anche la loro elevata tossicità. Dai primi anni '80 è cominciato l’impiego del glifosate, il diserbante sistemico che, assorbito dalle foglie, trasloca fino alla radice distruggendo le piante trattate (quasi tutte le erbacee e buona parte delle arboree). Questo diserbante, diventato poi diffusissimo su tutte le colture, in vigneto viene ancora oggi molto utilizzato grazie ai costi ridotti, possibilità di impiego a dosaggi bassi (che diventano veramente bassi se il trattamento viene limitato ad una sottile striscia sottofila) e alla facilità di utilizzo. Infatti, la tecnica ormai collaudata è quella di trattare una-due volte all’anno il sottofila (circa un quarto della superficie del vigneto), intervenendo con lavorazioni o interventi superficiali sulle infestanti nell’interfila.

Diserbanti ammessi su vite da vino.

Ricerca per Tag: Diserbo

Gestione nel vigneto di polloni e infestanti sottofila

di Sergio Lembo, Gianluca Ravizza.La spollonatura manuale, pur essendo un’operazione onerosa e faticosa, è ancora molto diffusa perché mirata e precisa. Per ridurre i costi questo intervento in verde può essere [...]

Gestione del terreno e delle infestanti

Ecco gli articoli di questa sezione Gestione nel vigneto di polloni e infestanti sottofila Sergio Lembo Gianluca Ravizza Vigneto bio: controllo delle infestanti Giulio Moiraghi     

Confronti triennali tra vari diserbanti e loro miscele, impiegati sottofila in vigneto.

di Morando A., Gay G., Bovio M., Nebbiolo P.Giornate Fitopatologiche vol.3 1988

Diserbo e spollonatura in vigneto con un unico intervento.

di Lembo S., Prandi M., Morando A., per Atti Giornate Fitopatologiche vol.1, 2002prove di diserbo nel sottofila condotte su due vigneti di Moscato e Barbera in periodi diversi, unendovi un effetto spollonante con uso di glufosinate ammonio.

Diserbo sottofila in vigneto con prodotti ad assorbimento fogliare e-o radicale

di Gay G., Bovio M., Lembo S., Morando A.Vari erbicidi sono stati sperimentati per un biennio abbinando prodotti ad assorbimento fogliare soli o associati a residuali per prolungare il contenimento delle infestanti tentando di ridurre [...]

Interventi meccanici o con erbicidi ad assorbimento fogliare impiegati nel sottofila del vigneto inerbito.

di Bevione D., Bovio M., Gay G., Morando A.Per Atti Giornate Fitopatologiche, vol. 1 1994Il diserbo meccanico e chimico ad assorbimento fogliare è stato confrontato, da solo o abbinato a prodotti residuali,

Prova di inerbimento e diserbo in vigneto soggetto a erosione.

di Bovio M., Gay G., Morando A., lembo S., Morando D.per Atti Giornate Fitopatologiche, vol. 1, 2002Sintesi dei risultati di una prova durata dall'89 al 2001, di pratiche di diserbo e inerbimento con trifoglio, in un vigneto coltivato a [...]

Prove di contenimento dell'equisetum arvense in vigneto.

di Bovio M., Gay G., Morando A.Per Atti Giornate Fitopatologiche 1994Lo sfalcio periodico e l'uso di erbicidi sono stati testati nel contenimento di equiseto, ma nessuna tecnica è parsa risolutiva.

Rilievi sull'attività di diserbanti residuali e di post-emergenza nel sottofila

di Gay G., Bovio M., Morando A.per Atti Giornate Fitopatologiche, vol. 1 del 1996Dal '93 al '95 sono state saggiate diverse soluzioni per contenere lo sviluppo delle infestanti nella zona del sottofila.

Risultati promettenti in vigneto con erbicidi non residuali impiegati a dosaggi ridotti.

di Eynard I., Morando A., Gay G., Bevione D.Per Atti Giornate Fitopatologiche  vol. 3 1990Tre formulati erbicidi  a dose normale sono stati paragonati ad interventi con dosaggi via via più ridotti valutandone l'efficacia sulle [...]
Pagina:
1
23>>