Vit.En

Tignola

Difesa

Difesa agronomica: per contenere il rischio di infestazione occorre praticare innanzitutto una buona gestione agronomica, lo sviluppo della pianta deve essere equilibrato e occorre evitare un ammassamento della produzione, habitat ideale per le larve. Con temperature superiori ai 30°C si ha un’elevata mortalità degli adulti quindi meglio evitare di avere delle zone fresche all’interno della spalliera.

Difesa in agricoltura integrata: le linee guida di lotta integrata sono le medesime della tignoletta. Il monitoraggio avviene sempre tramite trappole a feromoni, specifici per la tignola, che permettono di registrare l’andamento e l’entità dello sfarfallamento e, se necessario, effettuare un intervento insetticida, raramente ne servono due.

Difesa in agricoltura biologica: alcuni erogatori per la confusione sessuale della tignoletta contengono anche una percentuale di feromone per le tignole. Fattori limitanti per questo lepidottero risultano comunque il clima caldo dei mesi estivi e i vari predatori naturali. Intorno alla schiusa delle uova si possono effettuare trattamenti insetticidi con Bacillus thuringiensis, ammesso in agricoltura biologica.

Ricerca per Tag: Tignola

LOTTA ALLE TIGNOLE DELLA VITE IN PIEMONTE

di Giulio Moiraghi, Albino Morando, Fabio Sozzani, Sergio Lembo RIASSUNTO   Nel quadriennio 2000-2003 sono state condotte prove di lotta contro le tignole della vite (Lobesia botrana ed Eupoecilia ambiguella) con diversi prodotti [...]

LA LOTTA CONTRO LA "TIGNOLA DELL'UVA"

Correva l'anno 1890Domizio Cavazza pubblicava questo opuscoletto sulla conoscenza e relativa difesa da questo insetto che iniziava a infestare le colture del Piemonte.Molte delle informazioni e dei suggerimenti che troverete (con qualche [...]

Accorgimenti per limitare gli eventuali effetti collaterali indesiderabili dei trattamenti insetticidi contro le tignole della vite

di Albino Morando, Valter Bosticardo, Carlo Alibertida Informatore Agrario 18 (1987)Gli insetticidi impiegati per controllare le larve delle tignole della vite sono stati spesso accusati di essere i responsabili di pericolose pullulazioni di [...]

Effetti diretti e collaterali della lotta contro le tignole dell'uva in Piemonte.

di Bosticardo V. e Morando A.Per le Giornate Fitopatologiche del 1984, si sono verificati gli effetti, anche secondari, dell'impiego di insetticidi per la lotta alle tignole della vite in due anni di prove (1982/83).

Insetticidi a diverso meccanismo di azione nella lotta contro le tignole.

di Lembo S., Morando A., Morando D., Ravizza G.Per Atti Giornate Fitopatologiche, vol. 1 del 2000.Efficacia di diversi insetticidi nella lotta contro Lobesia botrana ed Eupoecilia ambiguella testata in un vigneto di Chardonnay allevato a [...]

Lotta alle tignole della vite in Piemonte

di Moiraghi G., Morando A., Sozzani F., Lembo S.per Atti Giornate Fitopatologiche, vol. 1 del 2004Prove condotte nel quadriennio 2000-2003 sono state effettuate nel controllo della tignola con vari principi attivi presenti in commercio.

Lotta alle tignole dell'uva con formulati biologici a confronto con regolatori di crescita ed esterifosforici.

di Morando A., Lembo S., Marenco G., Cerrato M., Morando P., Bevione D.per Atti Giornate Fitopatologiche, 1998Nel biennio 96-97 si sono controntati prodotti biologici con regolatori di crescita ed esterifosforici nella lotta a Lobesia botrana [...]

Lotta alle tignole dell'uva con formulati biologici.

di Morando P., Morando A., Marenco G., Bevione D., Cerrato M.Per Atti Giornate Fitopatologiche, 1994Bacillus thuringiensis è stato osservato nella lotta alle tignole in Piemonte nel 1993.

Risultati biennali di lotta contro le tignole dela vite con formulati del commercio e sperimentali

di Morando A., Bosticardo V., Nebiolo P., Gerbi E.per Atti Giornate Fitopatologiche 1988Si valutano scelta dell'insetticida e momento ottimale d'intervento per la lotta alla tignola.

Ulteriori prove di lotta contro il marciume acido del grappolo sulle cultivar Moscato bianco e Barbera

di Morando A., Bosticardo V., Nebiolo P.Per Atti Giornate Fitopatologiche 1984Sperimentazioni del 1983 su botrite e tignole hanno dato risultati secondari interessanti anche sul controllo del marciume acido giustificando gli ulteriori [...]
Pagina:
1
23>>