Vit.En

Asti e Moscato d'Asti

Introduzione

Tra le colline di Langhe e Monferrato si coltiva il Moscato bianco, detto anche di Canelli, da cui ha origine lo spumante Italiano più importante: l’Asti. Il vitigno, antichissimo, ha regalato il suo inconfondibile aroma anche a tante altre uve che derivano da incroci naturali o fatti dall’uomo. L’uva è delicata, molto gradevole anche per il consumo fresco. Con una vinificazione che blocca la fermentazione, si mantengono gli aromi primari legati agli zuccheri e si ottiene un eccezionale spumante aromatico, fresco, fruttato, di bassa gradazione alcolica.

Ricerca per Tag: Asti e Moscato d'Asti

Il Moscato Bianco di Canelli: storia e innovazione

di Lorenzo Tablino. Il Moscato Bianco ha una storia antica e illustre. Poichè il vino prodotto da questa magnifica uva ha sempre suscitato interesse e ammirazione, i suoi produttori sono rimasti al passo coi tempi utilizzando attrezzature e [...]

Bollicine in autoclave, due secoli di storia.

Lorenzo Tablino Da Millevigne n. 6 del 2012 Passo passo ecco la storia delle bollicine: dai primi esperimenti francesi del 1851 di Rousseau, al metodo Martinotti, il polo spumantistico canellese ecc.

Bollicine mon amour

Di Lorenzo Tablino Storia del perlage e tecnica di formazione delle amate bollicine con tutti gli elementi che intervengono nella loro formazione. Segue il metodo per una loro valutazione sensoriale e consigli per il giusto bicchiere da [...]