Vit.En

VINI SPUMANTI: Impatto aromatico, varietà e territorio

di Dora Marchi

I vini di Champagne hanno costituito un modello per gli spumanti di qualità che si producono in tutte le zone vitivinicole del mondo. Essi vengono elaborati a partire da varietà precoci,  soprattutto Pinot noir e Chardonnay, le poche che possono conseguire un discreto grado di maturità nelle zone estreme di coltivazione della vite. Attualmente lo Chardonnay tende a sostituire le altre varietà, forse per le mutate condizioni ambientali che, se da una parte hanno consentito di ottenere uve dotate di un maggior livello di maturità, dall’altra hanno reso più difficile evitare l’estrazione degli antociani dalla buccia, in fase di pressatura delle varietà a frutto colorato.