Vit.En

serbatoi metallici

Introduzione

Forse il primo contenitore metallico fu la botte di alluminio costruita in Svizzera nel 1892, sperimentata in Italia un anno dopo dal Carpené.
L’acciaio, già ampiamente disponibile, non era impiegabile perché mancavano protezioni adeguate contro gli aggressivi contenuti nel vino. Qualche impiego (con rivestimenti interni di pece) viene citato verso il 1900 in Paesi del nord Africa. Gli studi di Martinotti (1895) e di Charmat (1907) sui grandi recipienti per la fermentazione degli spumanti diedero il via all’impiego dei serbatoi metallici, ma il percorso fu molto lento all’inizio se si pensa che le prime autoclavi Charmat giunsero in Italia nel 1923. Dalla metà del secolo scorso, per circa 25 anni si diffuse l’impiego dei serbatoi di acciaio smaltato, ma quasi esclusivamente nelle grandi cantine private.
L’acciaio inossidabile, presentato per la prima volta nel 1912 in Svezia, iniziò a diffondersi in modo importante solo dopo il 1970; oggi supera il 90% dei nuovi contenitori costruiti.

Ricerca per Tag: serbatoi metallici

Bollicine in autoclave, due secoli di storia.

Lorenzo Tablino Da Millevigne n. 6 del 2012 Passo passo ecco la storia delle bollicine: dai primi esperimenti francesi del 1851 di Rousseau, al metodo Martinotti, il polo spumantistico canellese ecc.

I contenitori nell'industria enologica. Corriere Vinicolo n. 20 1993

Vantaggi e svantaggi dei materiali impiegati per la fabbricazione dei contenitori enologici.

Indagine sulle tipologie e la consistenza dei vasi vinari.

di Bevione D., Morando A., Taretto E.da Vini d'Italia VI 4 1990Si tratta di un "censimento" dei vasi vinari più diffusi in Piemonte. Dalle botti e barrique, l'acciaio inox, il cemento al PRFV.

1963-2003: Quarant'anni di progressi delle macchine enologiche.

Di Albino Morando ed Ernesto Taretto.Per i 40 anni del SIMEI gli autori ripercorrono il cammino compiuto dalla tecnologia in tema di macchine ed impiantistica enologica. Pigiatura, contenitori per la macerazione, pompe, macchine refrigeranti, [...]