Vit.En

Marciume acido

Introduzione

Il marciume acido è così chiamato a causa del caratteristico odore acre (acetoso) che sviluppa nel momento dell’alterazione dell’uva. È una malattia litica, tipica delle ultime fasi della maturazione dell’uva, che provoca ingenti danni soprattutto qualitativi.

 

Ricerca per Tag: Marciume acido

Effetto diradante dei fitoregolatori: esperienze condotte in Trentino

Roberto Lucin, Francesco Fellin, Maurizio Bottura Vitenda 2011 Per ottenere uve sane ed esenti da botrite e marciumi, soprattutto in varietà dal grappolo compatto, vi sono varie modalità d'azione, tra cui il diradamento [...]

Lotta contro le tignole della vite con Bacillus Thuringiensis berliner e conseguenze su muffa grigia marciume acido e acari

di Morando A., Bosticardo V., Aliberti C.da La Difesa delle Piante n. 2 1985Bacillus thur. è stato posto a confronto con insetticidi tradizionali nella lotta a Lobesia botrana, valutandone le conseguenze sugli acari fitoseidi, muffa [...]

Difesa antibotritica e influenza sull'uva

di Albino Morando, Mara Morando, Davide Morando.Sono stati messi a confronto i principi attivi disponibili per la difesa dalla muffa grigia considerandone l’efficacia diretta, quella collaterale contro il marciume acido e le influenze [...]

Funghi

Ecco gli articoli di questa sezione  Miniguida alle sintomatologie della vite Albino Morando Sergio Lembo Mauro Prandi  Lotta biologica alle malattie fungine della vite  Lodovica Gullino     PERONOSPORA La [...]

Dicarbossimidici a confronto per nove anni nello stesso vigneto

di Albino Morando, Dino Bevione, Piero Nebiolo, Valter Bosticardodall'Informatore Agrario numero 7 del 1991Operando su Moscato bianco, cultivar estremamente sensibile a muffa grigia e marciume acido, sono stati posti a confronto vinclozolin, [...]

Dicarbossimidici in miscela con altri fungicidi nella lotta contro botrytis cinerea del grappolo

di Albino Morando, Dino Bevione, Paolo Morando, Maurizio Cerratoda Informatore Agrario numero 19 del 1992In tre prove effettuate in vigneti diversi (cultivar "Moscato Bianco") e ripetute per due anni consecutivi sono stati posti a confronto [...]

Dicarbossimidici in miscela con altri fungicidi in funzione antiresistenza nella lotta contro la muffa grigia dell'uva

di Albino Morando, Carlo Aliberti, Enzo Gerbida Informatore Agrario numero 47 del 1990Solitamente la lotta antibotritica offre i migliori risultati quando, oltre a tecniche di lotta indiretta, vengono correttamente impiegati dicarbossimidici [...]

Effetti diretti e collaterali di antiperonosporici tradizionali

di A. Morando, P. Morando, D. Bevione, M. Cerratoda Informatore Agrario numero 17 del 1996Una prova sperimentale effettuata nel 1994 su Nebbiolo e ripetuta nel 1995 su Moscato ha consentito di quantificare gli effetti collaterali positivi che [...]

Efficacia di antibotritici dicarbossimidici impiegati in vigneto ed influenze sulla produzione

di Dino Bevione, Albino Morando, Paolo Morando, Mauro Serrada Informatore Agrario numero 25 del 1993Per valutare l'efficacia su botrite e marciume acido del grappolo e le influenze sulla produzione del 1981 è stata impostata una prova [...]

Difesa antioidica ed effetti collaterali su botrite e marciume acido.

di Morando A., Bevione D., Morando P., Ravizza G.prova sperimenatle del 1999 su due vigneti coltivati a Moscato bianco con prodotti antioidici in commercio e sperimentali.
Pagina:
1
2>>