Vit.En

Rame

Rame ossicloruro

Si ottengono facendo reagire il rame metallo con acido cloridrico, oppure per ossidazione di una molecola di cloruro di rame. Per la difesa dalla peronospora si utilizzano principalmente due formulazioni: l’ossicloruro di rame e calcio (o triramico) e l’ossicloruro tetraramico. Il primo evidenzia una maggior prontezza d’azione contro P. viticola a causa della minor stabilità della molecola che più facilmente tende a liberare gli ioni Cu++, mentre il secondo offre una persistenza maggiore, che più si avvicina all’effetto della poltiglia bordolese (Dagostin e Pertot, 2005).

Differente risulta anche l’effetto sulla vegetazione, dove il solfato di rame e calcio offre maggior sicurezza d’impiego rispetto alla formulazione tetraramica, in quanto invia in soluzione una minor quantità di rame totale nell’unità di tempo (Borzini, 1977). 

 

X

Ricerca per Tag: Rame

La difesa dei vigneti a coltivazione biologica

di Mattero Monchiero, Maria Ludovica Monchiero. da Vitenda 2003 Partendo dal disciplinare che illustra le restrizioni, gli autori analizzano le modalità di difesa della vite permesse e come sfruttarne al meglio l'efficacia.

Peronospora della vite, strategie per ridurre gli apporti di rame

Da Informatore Agrario, 21 (75). Di Cavazza. F., Preti. M., Fagioli. L., Posenato. G., Delaiti. M I prodotti rameici sono oggeto di una continua evoluzione tecnologica, che permette di ottenere formulati cuprici [...]