Vit.En

Antichità e medioevo

Magone il Cartaginese

(III sec. a. C. - ) Fu autore di un trattato di agronomia in 28 volumi in lingua fenicia che avrebbe costituito, per tutto il periodo classico, una delle fonti più significative sull'argomento. Il testo originale è andato perduto, ma sono sopravvissuti alcuni frammenti delle traduzioni in greco e latino. Nel 146 a.C., la terza guerra punica si concluse con la distruzione di Cartagine ad opera dei Romani. Il contenuto delle biblioteche puniche venne consegnato ai sovrani numidi - alleati di Roma - con l'eccezione dell'opera di Magone che fu traslata a Roma dove sarebbe stata tradotta in latino da Decimo Silano. L'opera - già popolare per la traduzione in greco di Cassio Dionisio, contemporaneo di Magone - fu successivamente riadattata da Diofane di Nicea che la suddivise in sei volumi.dità.

Ricerca per Tag: Antichità e medioevo

Toscana, la storia fa la differenza

Andrea Cappelli Millevigne (4) 2016 Storia della vitivinicoltura toscana attravesro le parole di Zefiro Ciuffoletti che ha pubblicato diversi volumi sull'argomento.