Vit.En

2010-

Quintarelli Giuseppe

(1938 - 2012) Fu il re indiscusso dell’Amarone. In tempi in cui di questo vino se ne vendeva poco il suo Valpolicella costava come tre bottiglie di Amarone. Ha traghettato la Valpolicella dei vini semplici e beverini in terra di vini importanti, alla stregua di Amarone e Recioto. Era un cultore di vinificazioni lente e accurate, di lunghi invecchiamenti, di appassimenti delle uve portando all’estremo alcuni concetti enologici e attirando a sé allievi importanti come Tommaso Bussola, Romano Dal Forno, Celestino Gaspari.

Ricerca per Tag: 2010-

Un addio

Andrea Cappelli Da Millevigne n. 2 del 2013 un ricordo di Franco Biondi Santi a seguito della sua scomparsa.

In ricordo della prof.ssa Annamaria Vercesi

Annamaria Vercesi lascia nei suoi colleghi e in tutti coloro che l’hanno conosciuta un profondo vuoto e la memoria di un grande entusiasmo, rigore scientifico e passione per il compito che ha svolto cercando sempre la verità. [...]

"Vignaiolo indipendente": mestiere difficile e fiero

Di N. Regazzoni Da Millevigne, 2, 2015 Il titolare dell'azienda "Les Cretes" di Aymaville (AO) e presidente della Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti presenta pro e contro delle imprese che coltivano le proprie vigne, imbottigliano e [...]

Centro di ricerca, sperimentazione e formazione "Basile Caramia"

Di Dongiovanni Crescenza. Da Vitenda 2019. Il Centro di Ricerca, Sperimentazione e Formazione in Agricoltura "Basile Caramia" è una associazione senza scopo di lucro che persegue finalità di ricerca, divulgazione, formazione, [...]