Vit.En

1975-2000

Baldacci Elio

(1909 – 1987) Dopo le due lauree in Scienze Agrarie e Scienze Naturali, consegue nel 1937 la libera docenza in Patologia vegetale. A Milano avvia una serie di numerose ricerche in diversi campi della patologia. Redige inoltre, e distribuisce annualmente ai viticoltori, il “Calendario d’incubazione della peronospora della vite”, e avvia un’opera di selezione clonale e sanitaria della vite presa a modello da varie regioni viticole italiane e straniere e che porterà all’omologazione ministeriale dei primi cloni di vite virus - esenti.

Ricerca per Tag: 1975-2000

Renato Ratti, creatività incompresa

Da Millevigne n.4 2012 Il giornalista Lorenzo Tablino riporta stralci di un'intervista fatta alla famiglia di Renato Ratti, indimenticata e geniale mente del panorama enologico italiano prematuramente scomparso nel 1988.

Dalla cromatografia su carta al naso elettronico

Di Gaetano Ciolfi 40 anni all’interno del sistema di ricerca in enologia Il titolo non deve trarre in inganno in quanto il corso della trattazione, più che enunciare acquisizioni scientifiche, vuole delimitare gli eventi della [...]