Vit.En

1975-2000

Paronetto Lamberto

(1916 – 1999) La figura dell’enologo non deve limitarsi alla direzione delle aziende ma deve occuparsi di ricerca e sperimentazione. Questo è uno dei tanti insegnamenti che Paronetto ha lasciato, insieme ad una mirabile fonte di scritti, studi e ricerche. Innamorato della sua terra veronese, più volte citata nei sui bellissimi volumi, come “el territorio bellissimo…et suave di colecini e amenità” (Marin Snudo, in un volume del Paronetto).

Ricerca per Tag: 1975-2000

Renato Ratti, creatività incompresa

Da Millevigne n.4 2012 Il giornalista Lorenzo Tablino riporta stralci di un'intervista fatta alla famiglia di Renato Ratti, indimenticata e geniale mente del panorama enologico italiano prematuramente scomparso nel 1988.

Dalla cromatografia su carta al naso elettronico

Di Gaetano Ciolfi 40 anni all’interno del sistema di ricerca in enologia Il titolo non deve trarre in inganno in quanto il corso della trattazione, più che enunciare acquisizioni scientifiche, vuole delimitare gli eventi della [...]